10 giugno 2003
Il Web Advertising dopo la Dialer Age

Ecco i risultati.

Hanno fatto acquisti (in generale) 15%

Hanno fatto acquisti negli ultimi 12 mesi 9%

Numero di atti d'acquisto nei 12 mesi:

1 volta 2%
2/3 volte 2%
4/5 volte 3%
pi~ di 5 volte 2%

Hanno fatto acquisti negli ultimi 3 mesi 5%

Una piccola nota metodologica, prima di analizzare questi dati: il campione di riferimento (1000 casi, rilevazione Nov. 2002) ╦ composto da persone che si sono connesse a Internet, a casa o sul luogo di lavoro, almeno una volta negli ultimi tre mesi. Se ╦ vero che 'hanno fatto acquisti in generale' (ovviamente via Web) nel 15% dei casi, ╦ altrettanto vero che ha fatto acquisti negli ultimi tre mesi soltanto il 5% della popolazione internet. Esplodendo il campione sull'universo degli italiani che navigano, (calcolati in circa 12 milioni di individui), possiamo dire che comprano abitualmente on-line soltanto 500.000 persone, l'1% della popolazione italiana adulta. Questo dato non deve scoraggiare, anzi deve evidentemente incoraggiare, infatti basterebbe poco per avere un grande miglioramento della penetrazione dell'e-commerce in Italia.

Analizziamo ora un altro aspetto dell'attivitř di acquisto on-line in Italia, sempre grazie a Eurisko. La domanda ╦ stata: "Che cosa ha acquistato su Internet?"

Libri 23%
CD 19%
Hardware 18%
Prenotazione hotel 17%
Biglietti aerei/treni 15%
Biglietti cinema/teatro 14%
Sevizio tel. Cellulare 14%
Software non videogiochi 10%
Servizi finanziari 8%
Abbonamenti tel. Fissa 6%
Abbigliamento 5%
Abbonamenti tel. Mobile 5%
Telefoni cellulari 5%
Videocassette/DVD 4%
Assicurazioni RC auto 4%
Abbonamenti giornali/riviste 3%
Alimentari freschi 3%
Pagamento imposte 3%
Pacchetti vacanze 3%
Vino 3%
Prodotti cura personale 3%

L'attivitř on-line sembra essere qui abbastanza variegata, anche se la fanno da padroni libri e compact disc. Esistono ancora moltissimi prodotti che non vengono comprati on-line o che comunque vengono comprati troppo poco. Quello che per┌ ci interessa capire qui non ╦ tanto il quantum sia diffuso l'e-commerce, quanto piuttosto il perch╚ non sia pi~ diffuso. Ci sono sicuramente molte risposte a questa unica domanda: siti difficilmente navigabili (sia per un'eccessiva pesantezza delle pagine sia per una usabilitř inappropriata), prodotti poco convenienti, difficoltř oggettiva di acquistare certi prodotti (scarpe, automobili) etc., ma la scarsa diffusione della carta di credito e la mancanza di fiducia nel suo utilizzo sono a nostro giudizio motivi fondamentali.

  Pagina: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7  
  SitoVivo - web marketing  
SEM | e-mail | design | mobile | banner | guerilla | naming | | affiliaton | strategia | miscellanea | e-commerce | chi siamo | contatti
 

Webmarketingstrategico e' un sito di SitoVivo S.r.l. via Filadelfia 162 - Torino - 011-19705358 - fondato da Federico Riva.